Sentieri di pace Onlus

Non c’è una strada per la Pace. La PACE è la strada che possiamo tracciare solo percorrendola (Gandhi)

Questo è il braccialetto che è stato distribuito agli iscritti alla camminata di sabato 11 Maggio al Santuario della Madonna del Lato

Recentemente un caro amico di Ozzano, che aveva partecipato alla camminata, mi ha informato che stava partendo per il pellegrinaggio in Terra Santa organizzato dalla nostra Diocesi.
Come noto il pellegrinaggio, denominato di comunione e pace, è iniziato giovedì 13 Giugno e ha visto la partecipazione di 160 pellegrini guidati dal nostro Cardinale Matteo Zuppi.
Questo amico mi ha chiesto se poteva indossare durante il pellegrinaggio il nostro braccialetto: non ho avuto la minima obiezione , l’ho anzi ringraziato chiedendogli un favore, cioè di scattare una foto nella quale comparisse il nostro braccialetto e che avesse per sfondo un luogo santo di Gerusalemme.
A distanza di pochi giorni dalla conclusione del pellegrinaggio ho ricevuto questa foto che vi allego e nella quale compare, sulla parte destra, il nostro braccialetto

Il braccialetto è stato posto su una balaustra che raffigura una corona di rovi intrecciati .
Questa balaustra in ferro battuto e argento delimita la roccia sulla quale Gesù ha pregato prima di essere arrestato.
La roccia si trova nella Chiesa denominata dell’Agonia ed è situata sul Monte degli Ulivi : è delimitata da questa balaustra di rovi intrecciati opera dell’artista Alberto Gerardi.
La balaustra è completata da due colombe morenti che decorano gli spigoli e da 3 calici cui si abbeverano due colombe, uno per ogni lato della recinzione: la simbologia dell’opera allude alla Passione di Cristo e al suo martirio.
Il pellegrinaggio era iniziato giovedì 13 Giugno con lo sbarco dei 160 pellegrini all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv con successivo trasferimento ad uno dei luoghi più caratteristici della Terra Santa: l’Orto degli Ulivi e l’annessa Basilica dell’Agonia.
In questa chiesa il Cardinale Patriarca Pizzaballa e il Custode della Terra Santa, padre Francesco Patton, hanno accolto i pellegrini e concelebrato la Messa col Cardinal Zuppi.

13 Giugno, Monte degli Ulivi, la roccia sulla quale ha pregato Gesù
Santa Messa concelebrata da Mons. Zuppi, Mons. Pizzaballa e Padre Francesco Patton

Voglio ringraziare di cuore questo mio carissimo amico di Ozzano: grazie a lui possiamo dire che anche Sentieri di Pace è arrivata in Terra Santa e ha partecipato idealmente al pellegrinaggio della nostra Diocesi.


In data 1 Giugno 2024 presso il salone dell’oratorio Don Bosco di Osteria Grande si è tenuta l’assemblea annuale dei soci che ha provveduto a dar corso all’approvazione del bilancio 2023-2024 ( periodo dal 01/03/2023 al 29/02/2024 ).
Tutti i dati del bilancio sono consultabili e disponibili su questo sito nella sezione “Bilanci”, vedasi pagina
https://www.sentieridipace.it/?page_id=7843

E’ seguita la cena che, come da prassi ormai consolidata, ha visto la sua degna conclusione con un tavolo pieno zeppo di dolci che i partecipanti avevano preparato a casa e che sono stati messi a disposizione dei presenti

Alla riunione hanno partecipato due importanti ospiti prevenienti dal Friuli: Ivana Agosto, presidente di Pane Condiviso, e suo marito Sante Chiarcosso.
Da quando, nel gennaio 2010, un catastrofico terremoto registratosi ad Haiti ha provocato oltre 220.000 vittime e distrutto le abitazioni di 3 milioni di persone, siamo in contatto con l’Associazione Pane Condiviso che da 40 anni finanzia una missione ad Haiti gestita da suore salesiane. Abbiamo sposato un loro progetto che ha lo scopo di togliere le bambine dalla strada evitando loro i pericoli connessi alla prostituzione minorile, progetto che da 15 anni sosteniamo con un nostro contributo annuale.
Ivana ci ha parlato della difficile situazione che continua a vivere Haiti a causa della presenza di bande armate che dominano nel paese e che impediscono il ritorno ad una condizione di tranquillità sociale: ci ha anche letto una lettera scritta a fine maggio da Suor Rosalie che parla di questa difficile situazione e che potete trovare sul nostro sito nella sezione “Sentieri nel mondo” alla pagina
https://www.sentieridipace.it/?page_id=34

Conclusione con l’immancabile foto ricordo che ha suggellato e contrassegnato la serata


Posticipata a sabato 11 Maggio causa maltempo, la manifestazione ha visto la partecipazione di 62 camminatori .

Erano previsti tre distinti punti di partenza al fine di adattare la lunghezza del percorso alle energie fisiche dei partecipanti( 32 sono partiti dal piazzale della chiesa di Osteria Grande, 18 dalla piazza di Varignana e 12 da Cà Masino ).

Una splendida giornata di sole ha fatto da corollario alla manifestazione che si è svolta in completa sicurezza sanitaria grazie alla presenza di una ambulanza con 3 volontari della Croce Rossa di Castel San Pietro e di un medico con defribillatore al seguito che hanno scortato i camminatori lungo l’intero percorso.

Va messa in evidenza la presenza della Associazione Nazionale Carabinieri che con 2 volontari ha garantito l’assistenza e la sicurezza stradale lungo il tragitto percorso dai camminatori.

Al termine della camminata è stato servito sul prato antistante il santuario un pranzo “rustico” a base di minestra di fagioli, salsiccia alla brace ( o affettato ), crostata, acqua, vino e caffè.
Il numero dei commensali era nel frattempo salito a 120 unità in quanto altre 60 persone avevano raggiunto il santuario con le loro auto.


Indubbiamente è stata una bella giornata trascorsa in un clima di serenità e amicizia.
Il ricavato netto dell’iniziativa, che ammonta a 1.500 €, è stato devoluto alla parrocchia quale contributo per la ristrutturazione delle opere parrocchiali ( chiesa e canonica ) che necessitano di interventi urgenti per il ripristino delle condizioni di agibilità e sicurezza.

Grazie a tutti !!

Riproponiamo, dopo la pausa causata dal Covid, la camminata al Santuario della Madonna del Lato per la giornata di Mercoledì 1 Maggio : il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto alla parrocchia quale contributo per la ristrutturazione della nostra chiesa di San Giorgio.
Saranno 3 i punti di partenza proposti e sarà inoltre possibile partecipare all’iniziativa raggiungendo il Santuario con mezzi propri.
Al termine della camminata verrà offerto, a modico prezzo, il pranzo basato su minestra di fagioli, salsiccia alla brace e crostata oltre alle bevande ( acqua e vino ).
Al fine di approntare le giuste quantità di cibo per tutti i partecipanti, è necessaria la prenotazione entro venerdì 26 Aprile presso Claudio Tinti ( 328 3054976 ) o Arredamenti Merighi ( 051 946709 , negli orari di negozio ).
Nel volantino allegato trovate la descrizione dell’iniziativa, per eventuali informazioni aggiuntive ogni componente del Consiglio Direttivo è a vostra disposizione.
Vi invitiamo quindi a partecipare e ad estendere questo invito anche ai vostri amici e conoscenti che saranno ovviamente i benvenuti: sarà l’occasione per trascorrere una giornata di pace e serenità in un clima di amicizia, in un contesto paesaggistico molto bello che ci consentirà al contempo di offrire, tutti insieme, un significativo contributo per la ristrutturazione della nostra chiesa di Osteria Grande.

Vi aspettiamo!!

Questo è il biglietto di auguri ricevuto da Nives Baldoni, presidente di ANFFAS Faenza, realizzato dalle persone con disabilità che frequentano la sede faentina: esprime anche il ringraziamento per la raccolta fondi che abbiamo effettuato a loro favore a seguito dell’alluvione di inizio maggio 2023 quando l’esondazione del fiume Lamone allagò totalmente la loro sede e tutte le attrezzature in essa contenute.
A tutti voi che anche nel corso dell’anno trascorso non ci avete fatto mancare il sostegno a favore di questa e delle altre iniziative proposte formuliamo, anche alle vostre famiglie, i migliori Auguri di BUONA PASQUA

Marinella Merighi, Anna Molinari, Francesca Strazzari, Mauro Bergami, Maurizio Ferrari, Fausto Fracca, Marco Nigrisoli, Paolo Piazza, Jacopo ZAcchiroli, Vincenzo Zacchiroli, Massimo Zappoli

Dal 2010, anno in cui un devastante terremoto ha causato la morte di oltre 230.000 persone, Haiti è diventato un importante progetto di Sentieri di Pace: da 14 anni collaboriamo con l’Associazione Pane Condiviso di Pasian di Prato ( UD ) nel progetto di recupero delle bambine di strada.
Recentemente, anche a causa delle notizie sempre più tragiche che riguardano l’isola caraibica, mi sono sentito con Ivana Agosto, presidente di Pane Condiviso, dalla quale ho ricevuto questa mail che proviene da Suor Rosalie, una suora salesiana che opera nella missione della Citè Militaire di Haiti : lo scritto che vi allego e che vi sollecito a leggere ( qualora abbiate qualche minuto di tempo libero ) ,  illustra le crescenti difficoltà che questa nazione sta vivendo per le scorribande di bande armate che hanno in pratica preso possesso dell’intero territorio.
Una sola certezza: anche in questa martoriata terra il Signore risorgerà!

Proponiamo anche quest’anno a tutti i nostri soci e simpatizzanti l’acquisto di prodotti tipici del periodo pasquale ( colomba, uovo, mirto ) che provvederemo a consegnare a metà Marzo: il volantino allegato riporta le varie proposte e i riferimenti delle persone che fin da oggi accettano le prenotazioni.
Scopo dell’iniziativa è quello di dare continuità ai progetti dell’Associazione, di aiutare persone più bisognose nei confronti delle quali chiediamo di esprimere in maniera tangibile un gesto di solidarietà.
Come ha dichiarato ieri il Presidente Sergio Mattarella in occasione della cerimonia che vede Trento come capitale europea 2024 del volontariato, ” la solidarietà è pietra angolare degli ordinamenti, moto che parte dalle coscienze, espressione di una scelta a favore di ogni essere umano”.
Anche noi, nel nostro piccolo, possiamo fare la nostra parte al fine di contribuire a rendere migliore la società nella quale viviamo.

Un cordiale saluto a tutti voi e alle vostre famiglie da parte del Consiglio Direttivo

Marinella Merighi, Anna Molinari, Francesca Strazzari, Mauro Bergami, Maurizio Ferrari, Fausto Fracca, Marco Nigrisoli, Paolo Piazza, Jacopo Zacchiroli, Vincenzo Zacchiroli, Massimo Zappoli

Si festeggia oggi la 57-ma Giornata Mondiale della Pace.

Sul nostro sito, nella pagina dedicata ai Messaggi per la Pace è possibile leggere il messaggio di Papa Francesco pubblicato in questa occasione e che tratta l’argomento dell”Intelligenza Artificiale e le sue implicazioni nel processo della Pace.
Di Mons. Erio Castellucci , Arcivescovo -Abate della diocesi di Modena-Nonantola pubblichiamo questa bella preghiera per la Pace.

A Betlemme, Signore, ci hai regalato la pace, cantata dagli angeli ai pastori.

Sulle strade della Galilea, lungo le rive del lago, sui monti e nei villaggi,
hai proclamato beati gli operatori di pace.

Alla vista di Gerusalemme hai pianto, perché la città non aveva accolto la pace.

La tua pace, Signore, è esigente, perché non è la pace che il mondo vuole;
non è la semplice tregua dai combattimenti,
non è la sottomissione compiacente ai dittatori di turno,
non è il silenzio dell’indifferenza egoistica.

Tu non dai la pace come la dà il mondo, ma dai la “tua” PACE,
che è impegno per la giustizia, vicinanza ai fragili, profezia del regno,

semplicità di vita, umiltà del cuore.

I bambini, Signore, sanno che cos’è la tua pace,
la sognano, la implorano, la attendono;

sono loro le prime vittime delle guerre degli adulti e i primi testimoni di pace. Gesù, bambino di Betlemme, vinci l’ostilità dei potenti di questo mondo,
regalaci la tua pace, perché da soli non riusciamo a costruirla. Amen