Sentieri di pace Onlus

Non c’è una strada per la Pace. La PACE è la strada che possiamo tracciare solo percorrendola (Gandhi)

La nuova iniziativa a favore delle popolazioni terremotate del Centro Italia si terrà Domenica 19 Marzo con una serie di manifestazioni che per la prima volta vedranno il coinvolgimento dell’intera comunità della nostra frazione.
Sarà infatti una iniziativa congiunta che in mattinata vedrà in parrocchia la produzione e successiva vendita di raviole, dolce tradizionale bolognese della festa di San Giuseppe.

Successivamente al Bocciodromo si terrà un pranzo a base di cacciagione a cui seguirà una ricca lotteria. Il ricavato del pranzo e della lotteria verranno devoluti a 3 aziende agricole rispettivamente dell’Umbria, del Lazio e delle Marche.
La giornata si concluderà nel tardo pomeriggio in Oratorio con gli Scouts del M.A.S.C.I. che si cimenteranno nella produzione di gustose crescentine ripiene di prelibata norcineria: il ricavato della vendita di raviole e crescentine andrà a incrementare la cifra che verrà utilizzata per l’arredamento dell’erigendo Centro di Comunità di Norcia e che a Giugno contiamo di andare ad inaugurare assieme alla popolazione nursina che da quel giorno potrà contare su un edificio polifunzionale nel quale ritrovarsi nuovamente come comunità.
Per la seconda volta quindi questa iniziativa a favore delle popolazioni terremotate dell’Italia Centrale chiama il grande cuore della gente di Osteria Grande ad esprimere il meglio della solidarietà. Non fateci mancare il vostro contributo, vi aspettiamo!

Come evidenziato nella parte finale dell’articolo apparso sulla edizione di Imola del Resto del Carlino di sabato 21 Gennaio e qui allegato, stiamo andando a dar luogo ad una seconda manifestazione con lo scopo di contribuire in maniera significativa all’arredamento del Centro di Comunità di Norcia.

E’ già stata fissata la data di questa nuova iniziativa : per la festa di San Giuseppe, domenica 19 Marzo e giorno nel quale per tradizione si mangiano le raviole.
I ragazzi del catechismo e i cittadini volenterosi si cimenteranno in una gara che premierà, grazie ad una giuria di esperti convocata per l’occasione, la migliore raviola prodotta. Il programma della giornata prevede poi, oltre alla vendita delle raviole, un pranzo a base di cacciagione che avrà luogo al bocciodromo e il cui ricavato verrà devoluto al sostegno degli allevamenti delle aziende agricole di Umbria, Marche e Lazio. 
La conclusione della giornata avverrà in Oratorio con le crescentine preparate dagli Scouts del M.A.S.C.I.: come dice il Resto del Carlino, segnatevi la data, vi aspettiamo numerosi!
Come ribadito vorremmo dare un contributo significativo all’erigendo Centro di Comunità di Norcia: i relativi lavori sono iniziati da  2 settimane, si conta di portarli a termine entro il termine di 120 giorni solari e quindi di inaugurare questo centro polifunzionale nel mese di Giugno.
Contiamo per quell’occasione di essere presenti in tanti a Norcia al fine di partecipare alla inaugurazione di questa struttura che sarà il centro di aggregazione della comunità nursina.


Questo edificio sorgerà nella zona della chiesa di Santa Maria delle Grazie e  avrà una superficie di circa 260 metri quadrati: i disegni allegati ne riportano le caratteristiche e le dimensioni.


A breve verranno diffusi il manifesto e i relativi volantini della nuova manifestazione del 19 Marzo alla quale sarà chiamata a partecipare l’intera comunità di Osteria Grande. Vi aspettiamo, non facciamo mancare la nostra solidarietà agli abitanti della Valnerina!!

 

A distanza di un mese dalla manifestazione che abbiamo tenuto a favore delle popolazioni terremotate della Valnerina, una delegazione di sei persone della nostra parrocchia si è recata in Umbria in data martedì 10 u.s. per incontrare Mons. Renato Boccardo, Arcivescovo di Spoleto – Norcia.
Nel corso del breve incontro che il Vescovo ci ha dedicato abbiamo udito parole di speranza nella ricostruzione, di fiducia nell’avvenire, di quella solidarietà manifestata da tante parti del nostro paese e di cui anche la nostra comunità vuole essere espressione tangibile.

Terminato l’incontro con un momento di preghiera ci siamo recati a Norcia, dove, nell’area prospicente la chiesa della Madonna delle Grazie crollata a seguito del terremoto del 30 Ottobre, sono state montate 2 tensostrutture utilizzate come centro di distribuzione dei generi di prima necessità e come centro pastorale oltre a 4 container che già ospitano Rinaldo e Francesca, una coppia di sposi che opera a nome della Caritas Umbria. In questo luogo verrà realizzato il Centro di Comunità di Norcia che sarà al contempo centro pastorale e centro di aggregazione ( spazi per ritrovarsi per una festa, per una cena insieme, per uno spettacolo teatrale ,… ) e dove si è trasferito a vivere in camper anche il parroco Don Marco Rufini.

Con Don Marco, Rinaldo e Francesca abbiamo condiviso il pranzo e da loro abbiamo avuto conferma della determinazione, dell’impegno col quale si intende avviare una ricostruzione che sarà forzatamente lenta ma che non mancherà di dare a lungo termine i suoi frutti. Da parte nostra abbiamo ribadito la volontà dell’intera nostra comunità di contribuire all’arredamento di questa struttura che a breve verrà installata e per la quale ci impegniamo fin da ora a dare luogo ad una nuova iniziativa che stiamo preparando e che avrà luogo il prossimo 19 Marzo, festa di San Giuseppe: anche noi, come gli abitanti dei monti della Valnerina, intendiamo continuare questo cammino, come i due discepoli di Emmaus, per portare l’annuncio che la vita è più forte della morte.

….. ma anche in BRASILE.
Da Anapolis abbiamo ricevuto questa foto che ritrae un presepe vivente, quello della Casa famiglia Chiappini. Anche il Gesù bambino contornato da Giuseppe ( Mauro ) e Maria ( Augustinha ) è vivo e vegeto e si chiama Gabriel, ultimo arrivato nella Casa famiglia assieme alla mamma Debora di 15 anni. Gabriel ha soltanto un mese e mezzo di vita e unitamente a Debora è stato recentemente affidato dal tribunale dei minori di Anapolis a Mauro e Augustinha.

A tutti i componenti della Casa famiglia che con i due nuovi arrivati consta di 14 componenti i nostri più vivi Auguri di un Santo Natale.

 

 

 

 

……. e anche in URUGUAY.

Da Katarì, presidente di Corazon Solidario, Mision Padre Dehon, abbiamo ricevuto il seguente messaggio:

Estimado Maurizio y amigos,
 Antes que nada quería agradecer no solo el apoyo económico que recibimos este año, sino el apoyo que vuestra asociación hace  unos años está brindando a nuestra asociación CorazónSolidario Misión Padre Dehon. La verdad que este año ha sido muy intenso, consolidando el CAIF con la atención de más de 84 familias de niños de ( 0 a 3 años) e inciando el año con el convenio del proyecto tan deseado de adolescentes… pudiendo ampliar al proyecto piloto que teníamos ( y para lo cual, vuestro aporte de años anteriores lo hizo posible…) y poder atender a una población de 50 chiquilines.
No ha sido fácil, pero el esfuerzo de los que estamos trabajando diariamente en la asociación, ocupando distintos roles, en el acierto o en el error…, pero con un mismo espíritu que nos une y con amigos como ustedes que apoyan nuestras iniciativas, nos da fuerzas para seguir..
Tenemos mucho por hacer…., sobre todo, asegurarnos y trabajar juntos para que cada uno de los proyectos llegue cada día más en las poblaciones más vulnerables….
 Les deseamos muy FELIZ NAVIDAD Y UN MUY BUEN AÑO 2017 !! para ustedes y vuestras familias.
Resultado de imagen para jesus navidad 2016
un abrazo
por Asociación Corazón Solidario Misión Padre Dehon
Katari
Questa la traduzione del messaggio:
Carissimi Maurizio e amici,
Innanzitutto vi ringrazio non solo per l’appoggio economico che abbiamo ricevuto quest’anno, ma anche per il sostegno che la vostra associazione sta offrendo da alcuni anni alla nostra associazione Corazón Solidario Misión Padre Dehon. La verità è che quest’anno è stato molto intenso; è stato consolidato il CAIF con la cura di più di 84 famiglie di bambini da 0 a 3 anni; l’anno è iniziato con l’accordo sul progetto adolescenti tanto desiderato, permettendoci di ampliare il progetto pilota che avevamo e che il vostro sostegno negli scorsi anni ha reso possibile, e potendo così prendersi cura di circa 50 ragazzini.
Non è stato facile, ma lo sforzo di coloro che quotidianamente lavorano nell’associazione, occupando distinte funzioni, talvolta facendo bene e talvolta sbagliando, ma con lo stesso spirito che ci unisce, e la vicinanza di amici come voi che appoggiano le nostre iniziative, ci dà la forza di proseguire.
Rimane ancora molto da fare, soprattutto lavorare insieme per assicurarci che ciascun progetto raggiunga ogni giorno di più la parte di popolazione più vulnerabile.
Vi auguriamo un Natale molto felice e buon Anno 2017, a voi e alle vostre famiglie.
Un abbraccio
per l’Associazione Corazon Solidario Missione Padre Dehon
Katarì
……. infine la BOSNIA con gli auguri di Mons. Pero Sudar, Vescovo Ausiliare di Sarajevo

Carissimo Maurizio,
a Te, alla Tua Famiglia e a tutti i membri dell’Associazione auguro un Santo Natale e la benedizione divina per tutti i giorni dell’Anno Nuovo!
Con sentimenti di gratitudine e di amicizia saluto Te e tutti, Pero

La grandezza della festa del Natale non sta, tanto, nell’articolo della fede cristiana che Dio si è fatto uomo, ma nell’immaginabile verità
che l’uomo caduto è stato soccorso ad alzarsi alla sua dignità.
Con questa verità Vi auguro un santo Natale e un sereno e fruttuoso Anno Nuovo!           Pero Sudar

 

 

 

 

………. ma non dimentichiamoci della BULGARIA. con gli auguri di Don Petko Valov, dell’Esarcato Apostolico di Sofia

Carissimi Maurizio,Agostino e Giorgio,
Buon Natale ed un nuovo ed interessante anno 2017 !

Il quadro e’di Ghirlandaio che ho visto in ottobre  nel museo civico di Udine

 

 

….. e per Norcia si intende un’area ben più vasta della cittadina nursina, un’area che comprende tutti i comuni dell’Italia centrale che hanno vissuto la tragica esperienza del terrremoto. Il pensiero va alle tante persone che trascorreranno un Natale fuori dalle loro case rimaste danneggiate dal sisma che in più riprese ha arrecato tanti danni all’economia della zona e che dovranno per lungo tempo soffrire i disagi di una forzatamente lenta ricostruzione.
Nella periferia orientale di Norcia esiste un’area dove sorge la chiesa della Madonna delle Grazie, una piccola chiesa che per anni ha ospitato i campi scuola della diocesi di Spoleto Norcia e che è crollata a causa del terremoto di fine Ottobre

                                                Norcia, chiesa della Madonna delle Grazie                             

 

Nell’area adiacente, giovedì 22 dicembre l’Arcivescovo, Mons. Renato Boccardo, ha inaugurato  il Campo Caritas alla presenza di numerose autorità civili e religiose.
Sono stati posizionati anche quattro container che ospiteranno i volontari della Chiesa di Spoleto Norcia e in una adiacente tensostruttura di 150 metri quadrati è stato allestito un emporio di solidarietà che sarà il punto di distribuzione dei generi di prima necessità che vengono portati dai magazzini Caritas di Spoleto. Nella stessa area sorgerà il Centro di Comunità di Caritas Italiana, una struttura in legno per le celebrazioni eucaristiche, per le attività pastorali e che verrà utilizzata anche come luogo per attività di aggregazione e di festa: all’arredamento di tale struttura contiamo di dare, grazie alla generosità di coloro che hanno creduto alle nostre iniziative e grazie al concorso di altre associazioni, un apporto significativo. Accanto al Campo Caritas si è trasferito col proprio camper Don Marco Rufini, parroco di Norcia. L’area della Madonna delle Grazie diventerà quindi il centro pastorale di Norcia per tutto il periodo della ricostruzione.

Sabato 24 Dicembre a mezzanotte Mons. Boccardo presiederà la messa della notte di Natale a Norcia nella tensostruttura adibita a Centro pastorale.
Non possiamo esimerci dal manifestare concretamente il nostro aiuto e la nostra solidarietà alla intera comunità di Norcia, per questa ragione chi volesse dare il proprio contributo all’arredamento del Centro di Comunità si unirà in un abbraccio di fraternità e vicinanza ai cittadini della comunità nursina.
Per chi volesse contribuire a questa finalità l’IBAN di Sentieri di Pace è il seguente IT70 C088 8336 7500 1100 0058 860 ( nella causale del bonifico specificare che la destinazione è a favore del Centro di Comunità di Norcia ).

 

 

GRAZIE a tutti voi e alle vostre famiglie coi nostri migliori Auguri di BUON NATALE.

 

 

 

 

 

In occasione del pranzo tenutosi in Oratorio domenica 11 è stato anticipato come sarà utilizzato il ricavato della manifestazione pro terremotati: in funzione del costo finale e della somma di cui disporremo andremo ad arredare, in parte o totalmente, il Centro di Comunità che sorgerà a Norcia ad inizio del nuovo anno.
Questa struttura antisismica svolgerà la funzione di punto di ritrovo polifunzionale per la comunità nursina, in pratica fungerà da sala per feste, riunioni, convegni, luogo di culto e biblioteca  e ospiterà negli anni a venire gli abitanti di Norcia fino a quando non saranno disponibili le strutture pubbliche che nel frattempo dovranno essere ricostruite con criteri antisismici. Sicuramente ci vorrà parecchio tempo prima che ciò avvenga ma l’importante è che nel frattempo la popolazione di Norcia possa usufruire di una struttura sicura, accogliente e ben arredata.

                                                            Norcia – Piazza San Benedetto (oggi )                                          

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto è quanto  ci impegneremo a realizzare con il ricavato della manifestazione di domenica scorsa che al momento ammonta a 10.308,45 €, una cifra di tutto riguardo ottenuta grazie alla collaborazione con le diverse componenti della comunità ( Caritas, gruppo catechisti ed educatori, Circolo ANSPI, giovani di Azione Cattolica, gruppo giovani famiglie, Sentieri di Pace ), grazie anche all’aiuto esterno di altre associazioni ( Pace Adesso, Scout del MASCI, Arc en Ciel ) e al contributo della comunità di Gallo Bolognese-Casalecchio dei Conti.
Per chi fosse intenzionato a contribuire con una offerta personale allego l’IBAN di Sentieri di Pace che è il seguente IT70 C088 8336 7500 1100 0058 860
Dopo l’Epifania dovrei recarmi con Don Arnaldo a Spoleto per incontrare l’Arcivescovo, Monsignor Renato Boccardo, che ha manifestato il desiderio di incontrarci e conoscerci.
Nella stessa giornata contiamo di fare una visita a Norcia per incontrare il parroco e prendere visione dell’area dove sorgerà il Centro di Comunità: secondo le recenti informazioni che abbiamo avuto l’area è già stata individuata, questa struttura polifunzionale verrà montata in viale Lombrici, a ridosso della Circonvallazione Sud di Norcia.

                                                           Norcia – Piazza San Benedetto ( alcuni mesi fa )

Credo che la giornata di domenica 11 rimarrà impressa nell’angolo dei bei ricordi che sono degni di essere messi in memoria da parte di coloro che hanno partecipato alla manifestazione indetta a favore dei terremotati della Valnerina : è stata una giornata piena di iniziative, a iniziare dalla bancarella natalizia allestita fin dalle 8 di mattina dalla Caritas locale. E’ poi seguita l’iniziativa del TAKE AWAY organizzata a favore dei ragazzi del catechismo e degli automobilisti che transitavano sulla via Emilia

E’ seguito il pranzo in oratorio ( primo piatto basato su penne all’amatriciana, secondo costituito dal classico tagliere di affettati e formaggi della Valnerina ).
Al pranzo hanno partecipato 200 persone: da segnalare il prezioso aiuto che i ragazzi hanno dato nel servizio ai tavoli, una presenza molto bella e significativa.

La ricca tombola dotata di un centinaio di premi ha visto la numerosa partecipazione dei presenti, al termine è iniziato il concerto del complesso musicale I PROTOTIPI : musica anni 70 – 80 che ha fatto rinascere tanti bei ricordi nelle persone presenti.
Verso le 18,00 sono entrati in azione gli scouts del MASCI con le loro fantastiche crescentine

In questo modo si è dato il via alla parte conclusiva della giornata dedicata ai più giovani: un successone le crescentine ripiene di prosciutto e affettati vari acquistati pochi giorni prima a Norcia, prova ne sia che non sono bastati 30 chilogrammi di impasto ( forse la prossima volta sarà meglio partire con 50 chilogrammi !! ).

Una bellissima giornata che è sintetizzata nella raccolta di foto che si possono consultare cliccando sul seguente lin

 

 

Di fronte ai tragici eventi che hanno colpito negli ultimi mesi le popolazioni dell’Italia centrale non ci si può esimere dal rispondere con gesti concreti di solidarietà: con questo spirito le diverse componenti della comunità di Osteria Grande si stanno mobilitando per dare luogo, Domenica 11 dicembre, ad una serie di eventi finalizzati a dare un contributo al sostegno economico di chi ha subito le tragiche conseguenze del terremoto.
locandina-amatriciana-2

Preceduto dal mercatino  natalizio che la Caritas locale appronterà per l’occasione e dall’iniziativa Take Away riservata ai ragazzi e genitori dei catechismo, momento centrale della manifestazione sarà il pranzo in Oratorio basato su piatti tipici delle zone terremotate : pasta all’amatriciana alla quale seguirà il classico secondo piatto costituito dal tagliere di affettati e formaggi della Valnerina.
Al riguardo va segnalato l’ottimo risultato di una iniziativa che è stata messa in cantiere in questi giorni e che ha registrato la vendita di oltre quattro quintali di formaggi e affettati acquistati a Norcia: mediante un efficace passaparola tante persone hanno contribuito a rendere particolarmente riuscita tale iniziativa il cui unico scopo è quello di dare fiducia nella rinascita agli operatori locali del territorio  per fare ripartire una economia che ha subito serie conseguenze a seguito del terremoto.
Invitiamo tutti ad essere presenti al pranzo in Oratorio che inizierà alle 12,30, contiamo di essere in tanti a partecipare a questa gara di solidarietà : il contributo alle spese per il pranzo è di 20€ per gli adulti, 10€ per i ragazzi dai 6 agli 11 anni, gratis per i bambini nella fascia di età 1 – 5 anni.
Prenotazioni presso Eleonora 339 8852381, Claudio 328 3054976 , e presso l’Oratorio  051 945674 
Nel pomeriggio sarà la musica a rallegrare la seconda parte della giornata : due complessi musicali si alterneranno per intrattenere i presenti mentre gli Alpini della sezione di Castel San Pietro prepareranno il vin brulè.
Entreranno poi in azione gli scout del M.A.S.C.I. che prepareranno le deliziose crescentine  per le quali sono diventati famosi nel Circondario: affettati di vario tipo e formaggi acquistati a Norcia saranno il riempitivo di queste delizie.
Vi aspettiamo numerosi, non fate mancare il vostro sostegno a questa bella iniziativa di solidarietà!!
A presto!!

 

Siamo arrivati alla settima edizione dell’appuntamento con gli appassionati della Tombola, evento che su base annuale a Dicembre ricorda l’impegno della Associazione nel sostegno al progetto pro Brasile ( Casa Famiglia Chiappini e Asilo di Marajò ).
Ci troveremo quindi in Oratorio Sabato 3 Dicembre alle 20,30 coi nostri soci e simpatizzanti per dare inizio ad una serie di una decina di tombole a cui farà seguito la tradizionale lotteria.
La manifestazione è aperta a tutti, ci aspettiamo una nutrita presenza di soci e simpatizzanti.

schermata-2016-11-12-alle-13-07-59

Nel fine settimana 22-23 Ottobre una comitiva di 84 persone si è recata in pellegrinaggio a Roma in occasione del Giubileo della Misericordia.

img_3153

Prima meta il colle Aventino dove siamo stati ospiti per il pranzo al sacco dei monaci benedettini che ci hanno messo a disposizione lo splendido giardino prospiciente la chiesa di Sant’Anselmo.

img_7517

 

Nel pomeriggio, dopo una sosta presso il Giardino degli Aranci che permette la vista di un bellissimo panorama di Roma, abbiamo  visitato la basilica di Santa Sabina, una delle più belle e meglio conservate basiliche paleocristiane, luogo dove ogni anno il Papa pronuncia l’omelia del Mercoledì delle Ceneri.

img_3109

Successivamente a piedi la comitiva si è trasferita in Santa Maria in Trastevere dove Don Arnaldo ha celebrato la Santa Messa.

dsc_1647

Dopo la cena molti hanno trascorso la serata in Piazza San Pietro che nel buio risalta per la sua imponenza

img_3136

la domenica mattina è trascorsa in piazza in attesa dell’Angelus

dsc08594

Nel pomeriggio processione da Castel Sant’Angelo per il passaggio dalla Porta Santa

img_8891

e l’ingresso nella cattedrale che mette in grande evidenza i bellissimo tesori di cui è ornata

img_8951

Un bellissimo fine settimana vissuto nella fede e nella gioia della condivisione e dello stare insieme.

E’ qui sotto disponibile anche il video della durata di venti minuti che mette in evidenza i momenti più significativi di questa 2 giorni