Sentieri di pace Onlus

Non c’è una strada per la Pace. La PACE è la strada che possiamo tracciare solo percorrendola (Gandhi)
Allo scopo di dar corso ad alcune opere di manutenzione non più differibili alle strutture di Casalecchio dei Conti ( che, oltre alla chiesa, ospitano le sedi locali delle Associazioni Arc en Ciel e il Masci ) si è pensato di dare un maggiore respiro alla tradizionale festa del patrono San Michele Arcangelo che si svolgerà Domenica 30 Settembre.
Alla S.Messa delle 10 ( che sostituirà quella che di solito viene celebrata al Gallo ) seguirà un pranzo a base di aperitivo, antipasto, primo, secondo, dolce e bevande: costo di 20€, gratuità per i bambini di età inferiore ai 10 anni.
Alla recita dei Vespri ( ore 15,30 ) seguirà la tradizionale lotteria che verrà rallegrata dalle crescentine a base di affettati e nutella preparate dagli Scouts adulti.
Il programma dettagliato è riportato nel volantino qui accluso.
Auspichiamo una numerosa partecipazione, vi aspettiamo!!!

Volantino

Come è già noto a molti, l’invito alla consueta cena autunnale di Sentieri di Pace viene quest’anno esteso a tutte le Associazioni che hanno contribuito alle varie iniziative dedicate al recupero dell’Oratorio di Mirabello rimasto danneggiato dal terremoto del 20 e 29 Maggio.

Sarà presente Don Ferdinando Gallerani, parroco di Mirabello, al quale consegneremo al termine della cena l’importo ricavato dalle varie iniziative affinchè possa far fronte al non indifferente impegno economico che lo attende.

Ci auguriamo una massiccia presenza, tenetevi liberi per questa serata che vivremo insieme nel nostro Oratorio!

C’erano tutti gli ingredienti necessari per la buona riuscita di questa seconda iniziativa pro Oratorio di Mirabello: tempo splendido, sentiero in perfette condizioni, una allegra comitiva di circa 90 persone animate dal desiderio di dar corso a questa bella camminata lungo la Flaminia Minor.

In cammino sulla Flaminia Minor

L’arrivo era alla chiesa di Sassuno dove altre 50 persone arrivate in auto si sono unite alla comitiva e hanno dato luogo ad una scorpacciata di crescentine ( ripiene di prosciutto, salame, pancetta, nutella,…. )

Un ringraziamento particolare a Don Riccardo e alla comunità Papa Giovanni XXIII che ci hanno  ospitato e messo a disposizione i vari locali, alle associazioni che hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa : INSIEME PER di Ozzano, gli scouts del MASCI di Castel San Pietro, il circolo ANSPI San Giorgio di Osteria Grande.

 

In fila per le crescentine

Ma no dai!!! Avete fatto la foto di gruppo proprio mentre io mi ero dolcemente appisolato sul praticello dell’Abbazia…… potevate svegliarmiiii!!!

Ciao Andrea, mi dispiace, la prossima volta cercheremo di svegliarti……… se hai, come penso, delle foto della gita e me le facessi avere tramite una chiavetta USB mi faresti un grosso favore, ciao, Maurizio

Eh eh! Diciamo che ero un pò stanchino… il pisolino sul dolce praticello dell’Abbazia comunque è stato parzialmente rigenerante! Di foto ne ho tante. Vedo di fare una bella selezione e poi te le passo. Inoltre dovrei anche riuscire a fare una cosa simpatica a livello di montaggio audio/video, quando l’avrò pronto te lo farò vedere! Ciao

Molto bene, se poi oltre alle foto fai qualcosa anche a livello di montaggio audio/video potremo sicuramente farlo vedere alla prossima cena dell’associazione ( fine Ottobre – inizio Novembre ), ciao,Maurizio

E’ questo un botta e risposta che a mezzo posta elettronica avevo scambiato con Andrea Bugamelli in occasione della gita di Sentieri di Pace alla quale aveva partecipato in Maggio  assieme ad Antonella, Davide e Sara.

Andrea lamentava in maniera scherzosa il fatto che non compariva nella foto che avevamo pubblicato sul nostro sito in quanto si era addormentato sul prato della basilica di Sant’Antimo dopo il percorso a piedi da Montalcino che aveva compiuto assieme alla moglie e ai suoi bambini.

Ieri pomeriggio, a seguito di un tragico incidente, Andrea ci ha lasciato: piangiamo la perdita di un caro amico che ha condiviso tanti bei momenti dell’Associazione, siamo vicini ad Antonella, ai suoi bimbi, ai genitori in questo difficile momento.

Ciao Andrea, ti vogliamo bene.

In collaborazione con INSIEME PER ( Associazione culturale di Ozzano Emilia ), il circolo ANSPI San Giorgio di Osteria Grande, il  gruppo Scout MASCI di Castel San Pietro stiamo organizzando per Sabato 15 Settembre con inizio alle 9,30 una camminata lungo la Flaminia Minor ( sentiero CAI 801 ) con partenza da Settefonti e arrivo a Sassuno di Monterenzio.

Flaminia Minor

La lunghezza del percorso inferiore agli 8 chilometri rende la camminata idonea anche per i più piccoli lungo uno dei più bei sentieri del nostro appennino .  Il dislivello totale in salita è di 208 metri, è consigliato l’utilizzo di scarpe da footing o scarponcini da montagna.

Percorso Flaminia Minor

Profilo altimetrico e distanza Settefonti - Sassuno

All’arrivo è previsto il pranzo a base di crescentine, affettato e bevande ( quota di partecipazione : 12 € per gli adulti, gratuita per i bambini di età inferiore ai 10 anni ) 

Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto per la ristrutturazione dell’oratorio di Mirabello di Ferrara rimasto gravemente danneggiato dal terremoto del 20 e 29 maggio.

 Il sentiero è percorribile anche in mountain bike, la località di arrivo è raggiungibile anche con l’auto ( da Montecalderaro si prende la strada in direzione Monterenzio, dopo 4 chilometri e mezzo sulla sinistra c’è l’indicazione per Sassuno, la chiesa è a 800 metri dal bivio )

Prenotazioni  presso:

Eleonora Ardizzi                         051 6958008                       

Carlo Costa   (ore serali )          051 797005    

Luisa Strazzari                           051 945379

Rino Isidoro                               331 6149736     

Per i partecipanti di Osteria Grande la partenza è fissata alle 9,00 dal piazzale della chiesa, l’orario di ritrovo  comune per la partenza della camminata è per le 9,30 ( le auto possono essere parcheggiate nel campo adiacente l’inizio del sentiero della Flaminia Minor che si trova in via Tolara di Sopra a 800 metri in direzione Mercatale dopo l’antica chiesa di Settefonti )          

Martedì 17, nell’incantevole cornice del parco della Palazzina Malvezzi Campeggi, si è tenuta una serata benefica a favore del recupero dell’Oratorio di Mirabello.

Se qualcuno mi avesse chiesto di dare un titolo sintetico al tema della serata avrei suggerito queste 2 semplici parole : AVERE CUORE.

Palazzina Malvezzi Campeggi

Cosa significa AVERE CUORE? A mio giudizio avere cuore vuol dire mettere a disposizione la propria dimora per consentire lo svolgimento di tale serata come hanno fatto Dialta Malvezzi e Francesco Paresce ai quali va il mio più sentito ringraziamento per la loro squisita ospitalità, generosità  e disponibilità.

Avere cuore significa mettere a disposizione dei presenti le proprie apparecchiature e donare il proprio tempo perché 240 invitati a questo evento possano godere di una piacevole musica anni 60-70, di una sapiente illuminazione e di ottime crescentine fatte sul posto e velocemente divorate: per questo un doveroso ringraziamento al complesso musicale dei Prototipi, a Franco Matteuzzi  e agli Scouts del Masci di Castel San Pietro che ad ogni invito ad ingaggio zero rispondono sempre presente.

Avere cuore vuol dire trascorrere 6 serate in oratorio a  preparare un ricco menù sotto l’esperta regia di Alessandra e Ambra : una media di 20 persone a serata appartenenti al  Circolo Anspi ha dato il meglio di sé perché la riuscita anche da un punto di vista culinario fosse garantita ( un ringraziamento particolare a Sergio e Elisea ai quali non sono mancati  i complimenti degli ospiti per le loro  lasagne ).

Avere cuore significa partecipare a questo evento affinchè i ragazzi di Mirabello possano a breve rivivere l’oratorio come fanno i loro coetanei di Osteria Grande allo scopo di dare loro un luogo di aggregazione comune per la ripresa di una vita sociale e comunitaria: un grazie quindi ai 240 presenti e alla loro generosità.

Avere cuore significa infine ringraziare nostro Signore per la splendida serata trascorsa e che non manca occasione di ricordarci che le gioie più belle sono quelle nelle quali ci spendiamo per gli altri.

E’ convocata per

                               Mercoledì 20 Giugno alle 21,00 in Oratorio 

 

una riunione allargata del consiglio direttivo per iniziare a definire le possibili iniziative da mettere in cantiere per dare un aiuto concreto a Don Ferdinando Gallerani, parroco di Mirabello, che ci chiesto una disponibilità per aiutarlo a fare ripartire l’oratorio danneggiato dal terremoto.

Alla riunione sono invitati tutti coloro che avessero intenzione di prendersi a cuore questa iniziativa: è evidente che come singola associazione non possiamo pensare di risolvere i problemi della comunità di Mirabello ( e questo non era neppure il senso del messaggio che ci ha lasciato don Ferdinando nella riunione della scorsa settimana), è certo che diversi contributi possono dare luogo ad un risultato apprezzabile e questo dovrebbe essere l’obiettivo comune teso a rinfrancare chi ha dovuto subire le conseguenze di questo disastro.

Contiamo in una numerosa partecipazione, a presto.

Di fronte ad una calamità quale è il terremoto di questi giorni si può reagire in tanti modi: ieri sera in Oratorio, alla presenza di una nutrita platea, Don Ferdinando Gallerani, parroco di Mirabello ci ha descritto con grande senso di concretezza la difficile situazione nella quale la popolazione del suo paese vive l’emergenza del dopo terremoto.

Da questo parroco settantenne abbiamo avuto l’occasione di sentire parole di fiducia nella rinascita, di apprezzare la volontà di ripartire da zero e progettare il futuro: la Provvidenza non mancherà, questo il senso delle parole di Don Ferdinando.

Come Associazione vorremmo impegnarci a dar seguito ad un desiderio che è emerso dai discorsi di don Ferdinando: contribuire alla ricostruzione dell’oratorio di Mirabello, dare l’opportunità alla popolazione di questo paese di avere una struttura che è estremamente importante per la vita comunitaria ( e noi, che abbiamo la fortuna di avere nella nostra parrocchia un bellissimo oratorio , ne conosciamo e apprezziamo  la grande importanza).

Ci siamo ripromessi di andare a breve a Mirabello per renderci conto di persona della situazione: consapevoli della limitatezza dei nostri mezzi economici abbiamo bisogno dell’aiuto di quanti ( altre associazioni e privati ) vorranno associarsi a questo progetto di solidarietà.

Chi volesse mettersi in contatto può inviare una mail al seguente indirizzo:

ferrari.ardizzi@vodafone.it

Come noto la nostra diocesi bolognese comprende anche alcuni territori della provincia di Ferrara recentemente colpiti dal terremoto.
Anche la parrocchia di Mirabello ha subito le terribili conseguenze dell’azione distruttrice del sisma di 2 settimane fa registrando il crollo della chiesa di cui e’ parroco Don Ferdinando Gallerani, compagno di seminario del nostro parroco.

Mirabello - Facciata della chiesa

Don Arnaldo ha ritenuto opportuno invitare il suo confratello per un pubblico incontro colla nostra comunita’ allo scopo di conoscere dalla sua viva voce la situazione nella quale si dibatte la popolazione di Mirabello e per individuare alcune possibilita’ di un aiuto concreto a questi nostri fratelli colpiti cosi’ duramente negli affetti e nelle proprieta’.
Sentiamoci tutti invitati a partecipare a questo incontro che si terra’

MERCOLEDÌ 6 GIUGNO alle 20,30 in ORATORIO

Tema dell’incontro: La Comunita’ di Osteria Grande di fronte ad un paese devastato dal terremoto.

Mirabello - Retro della chiesa

Non facciamo mancare l’aiuto a chi e’ in stato di necessita’, non possiamo esprimere solidarieta’ soltanto con vuote parole, e’ tempo di azioni concrete.

In collaborazione col Circolo ANSPI San Giorgio organizziamo per SABATO 26 MAGGIO una visita guidata alla Pinacoteca Nazionale di Bologna.

Programma : partenza ore 08,30 dal Piazzale della chiesa, in auto raggiungiamo San Lazzaro per poi prendere l’autobus che ci porta in centro in prossimità della PINACOTECA ( Via delle Belle Arti, 56 ).

La collezione è una delle più importanti in Italia, ha il suo nucleo principale nelle opere che provengono dalle chiese e dai conventi bolognesi soppressi in età napoleonica, privilegiando quindi la scuola pittorica bolognese ed emiliana dal suo fiorire trecentesco con Vitale da Bologna fino alla pittura settecentesca dei Gandolfi. Ruolo dominante e caratterizzante nella raccolta riveste l’arte del seicento bolognese, rappresentata dai capolavori di Ludovico, Agostino ed Annibale Carracci e dalla grandezza riconosciuta in tutto il mondo di Guido Reni e del Guercino.

Rientro previsto alle 12,30 , Costo Ingresso : 4 €

Prenotazioni entro Giovedì 24 Maggio presso

          ELEONORA ARDIZZI 339 8852381                      FAUSTO FRACCA 051 6958269