Sentieri di pace Onlus

Non c’è una strada per la Pace. La PACE è la strada che possiamo tracciare solo percorrendola (Gandhi)

In data 16 Luglio è stato firmato il Protocollo fra Regione Emilia Romagna. Hera e Last Minute Market che estende all’intero territorio regionale le buone pratiche di prevenzione dello spreco e di riutilizzo dei farmaci ancora utili.
Fra i 13 comuni della nostra regione che avevano già precedentemente attivato questo progetto denominato Farmaco Amico figura Castel San Pietro Terme col quale nel novembre 2017 Sentieri di Pace ha siglato una intesa per la raccolta e la selezione dei farmaci ancora validi raccolti nei relativi contenitori posizionati nelle 6 farmacie comunali: i farmaci selezionati vengono successivamente donati ad associazioni locali che si occupano di assistenza a malati e persone bisognose.

I farmaci sono beni preziosi e onerosi per l’intera collettività e il loro utilizzo responsabile coincide con un forte richiamo etico nei confronti di persone che si trovano in situazione di fragilità: con questa intesa i piccoli gesti virtuosi dei singoli cittadini contribuiscono a dare un significato concreto alla parola solidarietà. 
Da mettere in evidenza il fatto che nel corso del 2017 sono stati recuperate e riutilizzate, grazie al Progetto FARMACO AMICO,  53.000 confezioni di farmaci per un valore economico di oltre 670.000 €.
Al fine di svolgere una opera di sensibilizzazione della comunità castellana a questo importante progetto saremo presenti con uno stand in occasione della festa della nostra frazione che si svolgerà nel periodo 22-23 settembre e nel corso della quale metteremo in evidenza i risultati fino ad oggi conseguiti dal progetto Farmaco Amico sul nostro territorio comunale.
Vi diamo quindi appuntamento per il fine settimana 22-23 settembre in località laghetto Mariver
 
 

A distanza di quasi 2 anni da quando il terremoto si è manifestato con le sue tragiche conseguenze nell’Italia centrale si iniziano a vedere i primi segni di una rinascita che, nonostante la forte determinazione dei cittadini residenti,  continua purtroppo ad essere frenata ed ostacolata da procedimenti burocratici che paiono non aver mai fine. 


A metà giugno dello scorso anno una delegazione della nostra Associazione aveva presenziato alla inaugurazione del Centro di Comunità di Norcia, a distanza di un anno la Caritas Umbria ci ha rivolto l’invito per partecipare alla festa con la quale gli abitanti di Cerreto di Spoleto avrebbero inaugurato domenica 8 Luglio in località Madonna di Costantinopoli il Centro di Comunità finanziato dalla Caritas austriaca 

Abbiamo preso spunto di questo invito per concederci sabato 7 una stupenda visione della fioritura delle lenticchie a Castelluccio  di Norcia: con questa meraviglia che i nostri occhi avevano colto abbiamo poi presenziato alle ore 11 del giorno dopo alla cerimonia di inaugurazione di questo nuovo Centro,  il quarto ad essere inaugurato dopo quelli di Norcia, Cascia ed Avendita.
In 8 rappresentanti della nostra Associazione abbiamo quindi assistito alla Santa Messa presieduta da Monsignor Renato Boccardo, Arcivescovo della Diocesi di Spoleto-Norcia, e alla quale hanno partecipato tantissime persone della zona felici per l’apertura di questa struttura  che sarà luogo di promozione delle attività sociali, culturali e ricreative, un ambiente pensato per il rafforzamento del tessuto sociale e ispirato a valori di solidarietà, condivisione e partecipazione.
Abbiamo respirato un’aria di fraternità  ed amicizia che in tutta franchezza ha commosso tutti noi, siamo stati trattati da ospiti speciali e fatti oggetto di tantissimi gesti di attenzioni e cordialità: come se non bastasse ci è stata regalata una supercesta con un enorme prosciutto, una forma di pecorino, vini Sagrentino e Montefalco Rosso, le immancabili lenticchie di Castelluccio,… una giornata speciale, da incorniciare fra gli episodi più belli della vita della nostra Associazione.
Non poteva finire che in gloria con un lungo ed interessante momento conviviale fatto di porchetta, norcineria varia, formaggi, trota marinata, panzanella ( una specialità del luogo )  e ovviamente una marea di dolci………. al termine la foto ricordo com Monsignor Boccardo e padre Josè Mecheril, parroco di Cerreto di Spoleto.

 

A seguire un articolo pubblicato su Umbria24 e relativo alla inaugurazione del Centro di Comunità

Pronto il quarto Centro Caritas per i terremotati, Boccardo: «Sia la casa di tutti»

 

ma questo non ci ha impedito di essere puntuali 

il tradizionale pranzo a favore del progetto Brasile si terrà in Oratorio domenica 6 Maggio con inizio alle ore 12,30.
Seguirà la immancabile lotteria i cui premi saranno messi a disposizione dei commercianti locali che fin da ora ringraziamo per la grande generosità che da sempre li caratterizza.
Nel volantino allegato trovate tutte le informazioni relative al menù proposto e alle modalità di prenotazione: inutile aggiungere che vi aspettiamo numerosi per dare ancora una volta una forte risposta e una dimostrazione tangibile della parola solidarietà.
 
La cena primaverile di Sentieri di Pace alla quale sono invitati tutti i soci e simpatizzanti si terrà 
 
SABATO 7 APRILE in Oratorio alle ore 20,00 
 
Nel corso della cena i soci saranno chiamati ad approvare il bilancio dell’anno conclusosi a fine febbraio. Non sono ovviamente esclusi ma, al contrario, caldamente invitati anche i loro amici e familiari che desiderino trascorrere una serata conviviale in un clima di serenità e amicizia.
In questa occasione andremo anche a fornire i dettagli della GITA che effettueremo nel fine settimana 12-13 Maggio a Cascia, Roccaporena, Montefalco e Perugia.
La cena è ad offerta libera con prenotazione ai soli fini organizzativi entro giovedì 5 Aprile telefonando a
FAUSTO   051 6958269   ELEONORA  339 8852381
Come da tradizione ormai consolidata, ci affidiamo alla fantasia dei partecipanti per terminare la serata nel migliore dei modi: chi vorrà ( non è quindi necessariamente un obbligo ), potrà portare un dolce preparato in casa ( ci piace in particolare insistere su quest’ultimo aspetto ) e aumentare così la varietà dei dessert che verranno messi a disposizione dei commensali.

Il Natale chiama alla Pace e alla Salvezza

Dal messaggio di Natale diffuso a Gerusalemme da padre Francesco Patton, custode di Terra Santa:

“Il Natale è un dono di salvezza che può cambiare la nostra vita e la nostra storia malgrado le tante apparenze di segno contrario che la cronaca quotidiana e l’esperienza personale ci mettono dinnanzi.
Da cosa può mai salvarci un bambino avvolto in fasce che giace in una mangiatoia?
Innanzitutto, un bambino in fasce può salvarci da una impostazione di vita falsata: non distingue il valore del danaro, non sa ancora cos’è una carta di credito, non ha bisogno dello smartphone, né di internet o di Facebook per comunicare, chiede semplicemente il latte materno, il calore del contatto umano, la vicinanza e la cura di qualcuno. Ma può anche salvarci dal nostro vivere ripiegati e accartocciati nella preoccupazione per noi stessi! Proprio perché piange ci costringe a dimenticarci un po’ delle nostre lacrime; perché ha fame ci costringe a preoccuparci meno dei nostri bisogni; proprio perché ha bisogno di cure e di attenzioni ci costringe a non metterci troppo spesso al centro dell’universo e ci educa ad amare! Un bambino in fasce può salvarci dalla nostra presunzione, dalla prepotenza e dall’orgoglio, dal desiderio di farci valere a tutti i costi! Lui si presenta indifeso e ci disarma il cuore! Incapace di distinguere il ricco dal povero, il debole dal potente, il grande dal piccolo, ci fa tutti uguali davanti a sé e fa sentire anche noi piccoli allo stesso modo. Ci costringe a imparare il suo linguaggio, a tornare bambini, ritrovando le parole e i gesti semplici di quando eravamo piccoli, senza inganni, senza doppiezze e senza false astuzie. Infine, può salvarci dal pessimismo, dalla sfiducia, dalla paura della morte, perché ci mette davanti agli occhi il mistero e il miracolo della vita e quando sorride diventa l’immagine stessa della felicità, ci fa dimenticare ogni sconforto, ogni angoscia, ogni male!
 In quel bambino che si chiama Gesù, batte il cuore stesso di Dio. A braccia aperte il Bambino di Betlemme si offre e si consegna a noi, capace di donare il più bel sorriso, ma al tempo stesso fragile, indifeso e bisognoso di tutto.
Che ciascuno e ciascuna di noi, in questo santo Natale, sappia aprire le braccia per accogliere, con generosa tenerezza il Bambino di Betlemme, ma anche tutti i piccoli nei quali oggi Egli si rende presente”.

Sabato 2 Dicembre, presso l’Oratorio Don Bosco,  festeggiamo l’ottava edizione della serata che ci ricorda il nostro impegno nel sostenere il progetto Brasile: saranno la tradizionale tombola e la lotteria a ricordarci la nostra volontà a dare continuità al sostegno della Casa famiglia Chiappini e l’asilo di Marajò.

Vi aspettiamo !!!

Venerdì 24 Novembre alle ore 12,00 presso la sala Antonio Caravita del Municipio di Castel San Pietro Terme, verrà presentata una nuova iniziativa che vede coinvolti, unitamente alla nostra Associazione, molteplici attori del nostro Territorio ( Comune di Castel San Pietro, Hera, Con.Ami e ASL di Imola, Sfera e FederFarma di Bologna, Ordine dei Farmacisti della Provincia di Bologna ) coordinati da Last Minute Market, spin-off accreditato dell’Università di Bologna e il cui preponente è il Professor Andrea Segrè, Preside della Facoltà di Agraria.
Da oltre 15 anni Last Minute Market si occupa di riduzione degli sprechi con vari progetti attivati per comuni, province, regioni e imprese affiancando le aziende nel recupero delle eccedenze a favore di enti no-profit. Attualmente gli ambiti di azione si sono ampliati ad altre tipologie di beni, quali ad esempio, nel caso specifico, i farmaci .
Per quanto attiene il progetto Farmaco Amico, i farmaci con validità residua di almeno 6 mesi potranno essere depositati dai cittadini presso le 6 farmacie presenti sul territorio comunale in appositi contenitori verdi messi a disposizione da Hera ( contenitori ben distinti dai contenitori di farmaci scaduti e destinati allo smaltimento ). Verranno esclusi dalla raccolta i medicinali che richiedono particolari precauzioni per la loro conservazione, come la catena del freddo, quelli di solo impiego ospedaliero e gli eventuali farmaci stupefacenti.
La nostra Associazione, in accordo con le modalità operative di stoccaggio, conservazione e riutilizzo concordate con l’AUSL,  prenderà in consegna i farmaci consegnati dai cittadini nelle farmacie, ne curerà la cernita e la selezione mediante l’impiego al nostro interno di figure professionali competenti ( nel caso specifico Pamela Marafioti e Corrado Fini ).
La creazione di questa rete solidale consentirà poi di rendere disponibili ad Onlus locali che si occupano  di assistenza (quali, ad esempio, ANT e SOKOS di Bologna, CARITAS e KASOMAY di Imola ) e che sono già accreditate all’interno del progetto.
Questo nuovo progetto è estremamente importante per la nostra Associazione come dimostrazione della volontà di essere sempre più integrata nel tessuto sociale della nostra realtà territoriale.
L’auspicio è che, grazie alla promozione di tale iniziativa da parte delle farmacie coinvolte in questo progetto, questa esperienza concreta di responsabilità sociale sia condivisa a livello territoriale da tante persone.

 

Siamo ad invitarti al tradizionale appuntamento della cena autunnale della nostra Associazione che è fissato per                                                            

                                                             Sabato 28 Ottobre ore 20,30
                                                             presso l’Oratorio Don Bosco

il dopocena sarà caratterizzato da un breve resoconto delle prossime iniziative che proporremo entro la fine dell’anno e da una grossa novità: daremo luogo ad una lotteria che sarà dotata di numerosi e ricchi premi. Questa iniziativa ci sarà utile per dare continuità ai progetti in corso e che, in aggiunta al notevole  impegno profuso per Norcia nel corso del corrente anno, non possono essere trascurati. Ti invitiamo quindi a non privarci della tua presenza e ad estendere l’invito a tutti i tuoi amici che siano animati dal desiderio di trascorrere una serata all’insegna della convivialità e della solidarietà. Come  noto, ma ci fa piacere ribadirlo, la quota di partecipazione è ad offerta libera. Allo scopo di preparare il menù in quantità adeguata per i partecipanti è necessaria soltanto una prenotazione entro giovedì 26 Ottobre presso

     Fausto Fracca   051 6958269         Daniela Baldazzi 335 6770750    
     Francesca Strazzari  338 7529311  Eleonora Ardizzi  339 8852381

Nel solco della continuità proponiamo una iniziativa che ha sempre riscosso un grosso successo: premesso che non è obbligatorio, se ti è possibile prepara e porta un dolce, lo metterai a disposizione dei partecipanti per concludere la serata nel migliore dei modi. Ti aspettiamo, a presto. Un cordiale saluto da parte dei componenti il Consiglio Direttivo 

Alessandra Brunori, Daniela Baldazzi, Francesca Strazzari, Cesare Strazzari, Fausto Fracca, Jacopo Zacchiroli, Maurizio Ferrari, Mauro Bergami, Vincenzo Zacchiroli 

p.s.: un ringraziamento a tutti coloro che hanno dato il loro aiuto per l’iniziativa del BAR IN PIAZZA di domenica 15 ottobre. L’incasso netto di 1.163,60€ è già stato consegnato a Don Arnaldo e verrà utilizzato quale contributo per la pavimentazione dell’area adiacente l’ingresso della chiesa

Come da consuetudine l’inizio dell’Anno catechistico verrà festeggiato con l’iniziativa del BAR in PIAZZA che avrà luogo sul piazzale della chiesa nella mattinata di Domenica 15 Ottobre.


Quest’anno la manifestazione sarà estesa all’intera comunità parrocchiale: chiunque volesse cimentarsi nella produzione di dolci, biscotti, torte salate può portare il risultato della sua produzione nel gazebo adiacente l’ingresso della chiesa dove i volontari, disponibili fin dalle 8 di mattina, metteranno in vendita questi prodotti.
Sempre nel gazebo verrà istallato un punto ristoro che, ad offerta libera, servirà caffè, cappuccino con biscotti e aperitivi.
Il ricavato dell’iniziativa verrà devoluto per la realizzazione della pavimentazione riguardante l’area prospiciente l’ingresso della chiesa.

Siamo tutti invitati domenica 8 ottobre alle ore 11,00 per festeggiare il nostro Parroco che con la comunità riunita per la Santa Messa ricorderà i 50 anni di ordinazione sacerdotale. Seguirà in Oratorio un pranzo condiviso : secondo piatto, dolci e frutta saranno messi a disposizione e condivisi dai presenti mentre il primo piatto sarà preparato e offerto dai volontari del Circolo. Allo scopo di evitare inutili sprechi di cibo chiediamo a coloro che intendessero partecipare di prenotarsi entro venerdì 6 ottobre presso

Fausto 051 6958269   Eleonora 339 8852381 Francesca 051 945359

Vi attendiamo numerosi !!! Esprimiamo con la nostra presenza e partecipazione la stima, la riconoscenza e l’affetto dell’intera comunità per il suo pastore che da 37 anni svolge in totale dedizione questo importante servizio.