a tutti voi che, anche in un anno difficile come quello che sta andando a terminare, ci avete consentito di dare continuità ai nostri progetti.
Grazie a voi non è andata in quarantena la carità in virtù delle offerte che ci sono pervenute in quest’ultimo periodo e grazie al successo che avete decretato per la nostra ultima iniziativa: il primo calendario al quale abbiamo dato luogo è stato stampato in 504 copie e ad oggi ne sono rimaste invendute 3.

Non potendo dar corso, causa coronavirus, alle proposte che da sempre avevano costituito la fonte dei finanziamenti dei nostri progetti ( pranzi, cene, bar in piazza, lotteria, gita, vista a mostre,…… ) avevamo pensato a questa nuova iniziativa e i fatti ci hanno dato ragione.

Potremo quindi, ad esempio, fare in modo che i bambini brasiliani che frequentano l’asilo nell’isola di Marajò possano vivere in ambienti più confortevoli: il pavimento di nudo cemento verrà a breve termine piastrellato e ciò consentirà loro di vivere in ambienti più sani e confortevoli.

Per quest’anno quindi daremo continuità al progetto Brasile ( asilo di Marajò e Casa Famiglia Chiappini ) e al progetto Bosnia ( borse di studio per studenti meritevoli ), assicureremo le cure di un fisioterapista ai ragazzi disabili del Centro Blagoveshtenie gestito dalla Caritas Sofia e il sostegno economico indirizzato al recupero delle bambine di strada gestito dalle suore salesiane ad Haiti. Non verrà meno il nostro aiuto a Corazon Solidario in Uruguay per la casa di accoglienza sorta per iniziativa del sacerdote dehoniano Padre Francesco Bottacin e destinata ad adolescenti che vivono in condizioni di vulnerabilità così come continueremo la nostra attività di Farmaco Amico che da qualche anno ci vede impegnati nei Comuni di Castel San Pietro, Dozza e Ozzano nel recupero farmaci che vengono poi ceduti gratuitamente alle sedi bolognesi di ANT e SOKOS.

Il prossimo anno non si presenta, in termini di previsioni, meno problematico: l’esortazione è di continuare a guardare con fiducia al futuro, a credere nella Provvidenza e al fatto che prima o poi questa guerra vedrà la sconfitta del coronavirus e l’umanità vincente tornerà alle sane abitudini di un tempo, per il momento

GRAZIE A TUTTI VOI!!